Sportivo

Crotone-Sampdoria, Giampaolo in conferenza stampa: "Attenti ai calabresi"

Crotone-Sampdoria, Giampaolo in conferenza stampa:

Questo tipo di tragedia avvicina la gente.

A margine del suo ingresso nella Hall of Fame dell'Inter, Walter Zenga si sofferma ai microfoni di InterTv: "Sono emozionatissimo, per me è un sogno da bambino che si trasforma in realtà".

Sembrano quasi prendere il clima primaverile troppo sul serio le due squadre.

Pare funzionare lo schema previsto da Zenga: possesso palla ai blucerchiati e ripartenze veloci.

AMMONITI: Murru 41′, Linetty 65′. Fondamentale la doppietta di Trotta (6′ e 36′) che si permette il lusso anche di sbagliare un rigore, sul quale interviene Stojan a deviare in modo vincente in rete al minuto 23. Ma anche loro hanno dei punti deboli e proveremo a sfruttarli.

Samp ancora non pervenuta ed al 28' per poco non ci scappa il tris ancora con lo scatenato Nalini ma il 3-0 è solo rimandato.

Cristina Chiabotto: con Fabio Fulco era finita
Insomma, è passata l'idea che io abbia mandato tutto all'aria perché sono allergica ai bimbi e al matrimonio". "Sono quei cambiamenti che nella vita prima o poi bisogna affrontare e questa volta è capitato a me".

Partita quasi chiusa già alla fine del primo tempo. Chiusura su Stoian: "Per noi è un giocatore importante, di carisma, e oggi ha fatto bene a centrocampo". "Male che vada continueremo il nostro trend negativo...", scherza il mister che poi torna serio e spiega: "La squadra si è preparata bene, sappiamo benissimo che sarà un impegno ostico visto che il Crotone ha bisogno di punti ed è una buona squadra, inoltre ha un ottimo allenatore". Giampaolo toglie Torreira e Sala (infortunato) e inserisce Capezzi e Praet. La Sampdoria, pur non avendo un rullino di marcia esaltante in trasferta, non sembra neanche la lontana parente di quella che si vede quando scende in campo tra le mura amiche del Ferraris.

Ma riesce comunque a riaprirla la gara la squadra rivelazione del campionato: è Murru che trova Zapata nel cuore dell'area, il colombiano con un sinistro schiacciato non dà scampo al portiere crotonese. Match ancora in salita per gli ospiti che però sembrano trovare un po' più di coraggio. Nei minuti finali il Crotone trova il quarto gol con una rete grottesca: Simy, subentrato a Nalini colpisce il palo, Silvestre prova a rinviare ma il pallone colpisce Viviano e si insacca. Pronti via e il Crotone fa subito la voce grossa.

(4-3-3): Cordaz 6; Faraoni 6, Ceccherini 6,5, Capuano 6,5, Martella 6,5; Stoian 6,5 (dal 63′ Barberis 6), Mandragora 6, Benali 6,5; Ricci 6 (dall'84' Sampirisi sv), Trotta 7, Nalini 6,5 (dal 70′ Simy 6); All.: Zenga.

A disp.: Figliuzzi, Viscovo; Diaby, Pavlovic, Zanellato, Markovic, Crociata, Ajeti. A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Alvarez, Strinic, Praet, Regini, Verre, Kownacki.

Ha diretto il Sig.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo; Assistenti: Locicero - Gori; IV ufficiale: Serra; VAR: Abisso; AVAR: Dobosz.