Medicina

Stomaco al posto dell'esofago malato: eccezionale intervento salva due fratellini

Stomaco al posto dell'esofago malato: eccezionale intervento salva due fratellini

Due fratellini che avevano ingerito soda caustica sono stati salvati con un intervento innovativo: asportando cioè l'esofago "bruciato" dalla sostanza chimica e portando lo stomaco all'altezza del collo al posto dell'esofago stesso.

Unimamme, sappiamo che con i bambini, soprattutto quelli più piccoli, bisognerebbe fare moltissima attenzione, in particolare riguardo le sostanze potenzialmente pericolose che abbiamo in casa.

UN ANNO DI CALVARIO - Per oltre un anno sia i bambini che la famiglia hanno dovuto patire un vero calvario.

L'intervento è stato eseguito dall'equipe del professor Renato Romagnoli della Chirurgia Generale 2 universitaria della Città della Salute di Torino diretta dal professor Mauro Salizzoni.

La Prova del Cuoco, Antonella Clerici in lacrime: "Fabrizio, continuiamo per te"
C'è un silenzio surreale e vorrei trasferirvi questo a casa. " L'amore che ha donato gli sta tornando indietro ". Vivrà nei ricordi di quest'uomo che è stato davvero amato e saprà quello che pensavamo di lui tutti noi.

Il fratellino apparentemente sembrava invece aver ricevuto un danno minore, tanto che si era riusciti a posizionare con l'endoscopia una sonda attraverso l'esofago per consentire l'alimentazione.

La diagnosi è esofagite da caustici: un'infiammazione molto grave dell'esofago. Purtroppo indispensabile perché c'è stato da aspettare che si stabilizzassero i fenomeni infiammatori degli organi vitali intorno all'esofago (trachea, bronchi ed aorta toracica) e che entrambi i bambini potessero essere sottoposti a un pesante e delicato intervento chirurgico, con finalità salvavita, al tempo stesso resettive e ricostruttive. E anche per luio si era dovuti arrivare ad una nutrizione artificiale in vena.

L'operazione è consistita nella rimozione in entrambi i bambini dell'esofago, mentre lo stomaco è stato spostato all'altezza del collo. Una tecnica innovativa applicata per la prima volta su pazienti così piccoli e debilitati. In particolare lo stomaco è stato rimodellato a tubo fino al collo di entrambi i fratellini. Sono passati un paio di mesi dall'intervento e i due bambini sono tornati a nutrirsi di cibo solido tramite la bocca e non si prevede alcun rischio sulla qualità della vita e la durata, considerata identica a chiunque della loro età.

La soda caustica. Era un pomeriggio caldo d'estate quando due fratellini di 4 e 5 anni hanno bevuto un liquido corrosivo per uso idraulico versato in una bottiglia di una comune bevanda pensando che si trattasse di quest'ultima: sono bastati pochi secondi per rendersi conto del dramma e i due bimbi sono stati immediatamente trasferiti all'Ospedale Regina Margherita di Torino per una esofato-gastroscopia d'urgenza. L'intervento subito tra fine 2017 e 2018 è riuscito, come ha stabilito anche l'ultimo controllo ha decretato la buona salute dei piccoli pazienti.