Tecnologia

Tiangong 1, finisce la corsa, si è polverizzata nell'oceano Pacifico

Tiangong 1, finisce la corsa, si è polverizzata nell'oceano Pacifico

Lo ha detto all'ANSA Tommaso Sgobba, direttore della Iaas (International Association for The Advancement of Space Safety), sulla base delle previsioni del Joint Space Operations Center (JSpOC) Usa. Inizialmente la Xinhuasi aveva indicato due possibili zone di rientro: l'Atlantico meridionale e il Pacifico meridionale. Lanciata nello spazio per la prima volta nel 2011 per alcuni test tecnologici che servivano alla Cina per la costruzione della prima stazione spaziale più grande del mondo, Tiangong-1 fu dichiarato "fuori controllo" dall'Agenzia Nazionale Cinese per lo Spazio (CNSA) il 16 marzo 2016. Lo stesso che lancia in orbita le navicelle con gli astronauti cinesi, chiamate Shenzhou (Vascello divino).

A quanto riporta l'ufficio spaziale cinese la sonda si sarebbe subito incendiata e distrutta appena entrata in contatto con l'atmosfera terrestre.

Genova - Nessun pericolo per l'Italia e nessun frammento ha neppure "sfiorato" il territorio italiano.

Guasto causa ritardi negli aeroporti Ma a Orio voli (quasi) tutti regolari
Un problema informatico mette a rischio la regolarità di circa la metà dei voli in Europa . Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Dopo 2.375 giorni e 21 ore in orbita, la stazione spaziale cinese Tiangong-1 ha concluso la sua caduta libera sul Pacifico meridionale, rientrando nell'atmosfera. Erano le 12:15 locali, quindi in pieno giorno, per cui i frammenti non sono stati notati dagli abitanti.

"La stima - è scritto in una nota - è soggetta a variazioni in funzione dell'evoluzione di flusso solare e tempeste geomagnetiche". Succede da molti anni.

Con una probabilità dello 0,1% che uno o più frammenti possano cadere sul territorio italiano, inteso come terre emerse. D'altra parte stiamo parlando di oggetti artificiali, cioé costruiti dall'uomo. Le fasce orarie nelle quali, i detriti, potrebbero ricadere sul suolo italiano sono ben quattro: dalle ore 4:25 alle 4:55, dalle 5:58 alle 6:28, dalle 7:30 alle 8 e dalle 9:02 alle 9:31. E ci ricordiamo ancora del meteorite caduto sugli Urali a fine 2013. Al momento del lancio pesava otto tonnellate e mezzo. Avevamo pubblicato anche le diverse face orarie interessate dal rientro della Stazione spaziale cinese.