Internazionale

Omicidio a Vobarno: il killer Cosimo Balsamo colpisce ancora

Omicidio a Vobarno: il killer Cosimo Balsamo colpisce ancora

Dopo aver sparato, "mi ha puntato la pistola e mi ha detto di accendere la macchina ed è partito", ha riferito ancora il testimone. È Elio Pellizzari, 78enne titolare della "Pg Rottami" di Flero, la vittima dell'omicidio. Il killer era arrivato in auto, era sceso, e una volta nel capannone aveva sparato ferendo anche un operaio. È questa la prima ricostruzione di quanto avvenuto in un'azienda che si occupa di commercio di veicoli industriali.

Secondo quanto scritto dal Giornale di Brescia, al primo uomo avrebbe gridato "Mi hai rovinato!".

Nel 2014 Balsamo insieme alle figlie è finito a processo per riciclaggio: era accusato di aver movimentato 2 milioni e 150mila euro per nasconderne la provenienza illecita: i soldi erano stati depositati su un conto presso la Banca Commerciale Sammarinese proprio a nome di una delle figlie.

Tragico incidente in autostrada: camion di ribalta, muore un elefante
Secondo la polizia locale si tratta di un camion da circo che li trasportava da una città all'altra per uno spettacolo. Un'evasione innocente per riassaporare il gusto della libertà, anche se solo per pochi istanti.

Balsamo lo scorso 30 gennaio era salito su una tettoia del tribunale di Brescia per protestare contro il sequestro della sua abitazione.

Subito dopo l'uomo è fuggito a bordo della sua auto che le forze dell'ordine stanno cercando dopo aver immortalato la targa con le telecamere in zona.

Lo avevano arrestato nel 2007, ritenendolo a capo della "banda dei Tir" che da anni derubava aziende di trasporto di metalli in tutto il Nord Italia. Nel 2009 era arrivata una pesante condanna per quegli episodi: ma soprattutto era arrivata la confisca dei suoi beni, che ha probabilmente fatto scattare la vendetta dell'uomo. Secondo i primi accertamenti il killer si chiamerebbe Cosimo Balsamo e avrebbe precedenti penali. Accanto ai proiettili c'era anche un biglietto con delle minacce.