Sportivo

Milan-Napoli, la conferenza stampa di Gennaro Gattuso

Milan-Napoli, la conferenza stampa di Gennaro Gattuso

La marcia di avvicinamento alla sfida contro il Milan è infatti scivolata via in un clima molto disteso, leit motiv della intera settimana di allenamenti e pure della seduta di rifinitura a Castel Volturno, alla vigilia della partenza con un volo charter per l'aeroporto di Linate.

"Ho dato due giorni di riposo alla squadra ma mercoledì ho subito parlato con tutti perché vedevo troppe facce abbattute". Cristian farà il Mondiale tra due mesi, Mateo è un professionista vero e sono tranquillo.

Su Musacchio e Zapata: "Abbiamo lavorato col reparto. Hanno un grande spirito".

Sarri, potrebbe optare per un cambio di modulo, passando dal 4-3-3 al 4-2-3-1 con l'inserimento di Milik, ma rimane solamente un'ipotesi, visto che l'idea è quella di far scendere in campo i soliti undici, con il ritorno di Albiol in difesa e Jorginho nel ruolo di regista. "C'è qualche giocatore stanco, ma lavoriamo per un grande finale di stagione". "Ci vuole una grandissima prestazione sotto tutti i punti di vista". Non posso permettermi dopo quello che ho fatto negli ultimi anni della mia carriera. Sono organizzati, mi piace la linea difensiva, i loro movimenti.

Benatia: 'Rigore assurdo, ho preso la palla. L'anno scorso al Bayern...'
Bisogna fare un corso veloce anche in Europa, la Uefa ha un problema tecnico che deve risolvere velocemente, bisogna portare il Var anche in Europa".

Sulla VAR: "Siamo i primi ad averla usata e dobbiamo essere orgogliosi". Niente, è meglio metterli nello stanzino con un bello schermo davanti. "Abbiamo fatto Milan-Arezzo in Coppa Italia, fece quattro o cinque schemi e non ci fece capire assolutamente nulla". Pepe rappresenta il Napoli, se e quando arriverà lo accoglieremo a braccia aperta. Per lui c'è affetto e protezione, è un ragazzo che si fa voler bene.

"Il ricordo - Hamsik: "Quel gol al Milan che emozione!", è il titolo odierno di Tuttosport che nel testo sviluppa l'argomento: "119 ma ce n'è uno tra i primi che è rimasto inchiodato nella memoria di Marek Hamsik e lì rimarrà per l'eternità: "Al San Paolo contro il Milan".

Napoli - L'arma in più del Napoli è il ritrovato entusiasmo, onda lunga della rimonta quasi incredibile di domenica scorsa con il Chievo, che ha avuto un effetto tonificante sul morale dei tifosi e soprattutto dei protagonisti.

Il Milan che sfiderà il Napoli è una squadra totalmente rigenerata dalla cura Gattuso.