Sportivo

F1, GP Cina 2018: Bottas supera Vettel nella strategia pit-stop

F1, GP Cina 2018: Bottas supera Vettel nella strategia pit-stop

A Shanghai trionfa l'australiano con una rimonta pazzesca e ottima strategia. Capacità di lettura della situazione (in quel momento va ricordato che Ferrari e Mercedes erano sull'unica sosta ai box con Soft-Medie, mentre il team di Milton Keynes era su UltraSoft-Medie) e anche un pizzico di fortuna.

Valtteri BOTTAS 8: Secondo, e quindi è un ottimo risultato.

IL TRIONFO DI RICCIARDO - Ultimi giri concitati, con Ricciardo che porta a casa la vittoria in quella che, probabilmente, si può definire la sua più bella gara in carriera. La gara di Vettel è stata compromessa da una manovra scellerata di Verstappen, rovinato sul tedesco nel tentativo di sorpassarlo. Il suo out lap è stato talmente veloce da consentirgli di stare davanti a Vettel e di prendere la testa della corsa dopo il suo sorpasso su Raikkonen, non ancora fermatosi: un undercut, il suo, da manuale. Anche la partenza è stata scioccante, è qualcosa su cui sicuramente devo migliorare, mi sta facendo perdendo punti preziosi.

La gara di Shanghai per le Rosse è scattata in prima fila, e qui è arrivata la prima notizia poco positiva per la Ferrari, con Kimi Raikkonen sfilato in quarta posizione.

Classifica: 1. Vettel 54; 2. Ma dopo una qualifica perfetta c'è tanto amaro in bocca.

Il terzo appuntamento del mondiale conferma dunque una Mercedes performante ma difficile da gestire per il finlandese;(e per il compagno di squadra Hamilton, oggi autore di una gara insipida): "l'equilibrio c'era". Ora spazio alle polemiche.

Chiesa: "Con la Spal è una finale"
Bisogna dare tutto e provare che questo momento duri più a lungo possibile, certi discorsi li faremo il 20 maggio. Non so come mi accoglierà la mia città, senz'ombra di dubbio in maniera benevola.

43° giro - Versttappen cerca di passare Sebastian, i due si toccano e Sebastian e il tedesco della Ferrari scende in settima posizione. I meccanici mantengono sangue freddo e ne escono due soste perfette. Vettel parte bene, stringe Raikkonen al via, il finlandese ci rimette anche col sorpasso dietro di Bottas. Poi la Ferrari ai box: al rientro in pista Bottas si ritrova davanti.

Formula 1, orari tv F1 2018 GP Cina.

Al giro 27 ecco il trenino: Raikkonen, Bottas e Vettel.

20° giro - Si ferma anche l'altra Mercedes di Bottas e riparte con le bianche medie. Rientra Kimi, sacrificato per la causa e finisce sesto. Anche oggi sono stati grandi, facendoci fare il doppio pit stop in regime di safety car. Poi Verstappen ed Hamilton, Ricciardo e Raikkonen. L'analisi della gara è senza mezzi termini: "E' un weekend da dimenticare".

Un inizio di stagione caratterizzato da troppi errori per "MadMax", di certo non il miglior modo di iniziare per un pilota che vuole puntare al titolo. Tempi da manuale per il finlandese, che ha tenuto gli stessi ritmi di Sebastian Vettel, superandolo poi dopo un Pit Stop sfortunato di quest'ultimo. Un giro più tardi Ricciardo ha infilato Hamilton sempre alla staccata del lungo rettilineo. "Penalità di 10" per Verstappen.

Allo scattare dei semafori Vettel parte bene ma con la sua traiettoria impedisce a Raikkonen di prendere lo spunto desiderato.