Internazionale

Macron all'Europarlamento: "Sovranità europea più forte"

Macron all'Europarlamento:

Ci crede ancora fortemente Emmanuel Macron al progetto europeo e lo dice forte e chiaro nel luogo della discussione per eccellenza: il Parlamento Europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo. E giovedì l'offensiva europeista si concluderà con una visita a Berlino, dove il presidente francese si intratterrà con la cancelliera tedesca Angela Merkel sull'avvenire della zona euro. Macron precisa che "di fronte all'autoritarismo che ci circonda la risposta non è la democrazia autoritaria ma l'autorità della democrazia", il peggiore errore sarebbe invece "abbandonare il nostro modello e la nostra identità". Rivolgendosi a loro, "esprimerà l'urgenza di agire in un contesto difficile nell'Unione Europea ma anche all'esterno", ha spiegato l'Eliseo.

Secondo il capo di Stato, la democrazia europea è "la nostra migliore chance". "Non è il popolo che ha abbandonato l'idea d'Europa - ha infatti detto Macron- E' la trahison des clercs, il tradimento degli intellettuali, che la minaccia". "Dobbiamo edificare una nuova sovranità europea per dare una risposta chiara agli europei".

"Spero che nei prossimi mesi - aggiunge Macron - arriveremo a superare le faglie che dividono il nord dal sud, l'est dall'ovest, i piccoli dai grandi, il ripiegamento sugli egoismi nazionali". Un alto funzionario militare russo ha detto sabato che le difese aeree di Siria, che consistono principalmente in sistemi realizzati ai tempi dell'Unione Sovietica, hanno intercettato 71 dei 105 missili americani, britannici e francesi: "Ieri abbiamo assistito all'aggressione americana e siamo stati in grado di respingerlo con missili sovietici degli anni '70", ha affermato il parlamentare russo Dmitry Sablin citando Assad, versione questa che era già stata smentita dal Pentagono, per il quale nessun loro razzo è stato intercettato. Voglio appartenere a una generazione che difenderà la sovranità europea perchè ci siamo battuti per averla. E' una parola che ha tutto il suo significato, perché è il frutto delle battaglie del passato.

Investita con madre, muore bimba 3 anni
Madre e figlia di tre anni che mentre attraversavano la strada sono state investite da un'auto, una Panda. Una bambina di tre anni e mezzo è morta dopo essere stata investita da un'auto.

(Strasburgo) "Non voglio appartenere a una generazione di sonnambuli", che "dimentica il passato, che non vede il presente".

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?