Sportivo

Sky blocca il bando sui diritti tv del calcio italiano

Sky blocca il bando sui diritti tv del calcio italiano

Un problema vero per il commissario Giovanni Malagò, così bravo a placare gli animi riottosi dei presidenti in consiglio e che ora dovrà dar prova di esserlo ancor di più cercando di sbrogliare una matassa sempre più ingarbugliata. Il tutto è stato confermato da una nota ufficiale di Sky Italia che ha deciso di chiedere per vie legali al Tribunale di Milano una verifica dell'aderenza del bando di MediaPro alle leggi italiane, alla Legge Melandri e alle recenti indicazioni dell'Autorità della concorrenza. E' questa la domanda più ricorrente degli utenti finali sempre più in confusione. La sospensiva inevitabilmente provoca lo slittamento ulteriore dei tempi per l'assegnazione dei diritti tv. Sky in una lunga nota sottolinea che "il bando di Mediapro per l'assegnazione dei diritti televisivi del campionato di calcio della Serie A solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte". I dirigenti di MediaPro, che erano pronti a trattative private, devono rallentare il progetto.

Fino al 4 maggio non ci dovrebbero essere quindi nuovi aggiornamenti a riguardo, poi il Tribunale milanese prenderà la sua decisione. Dura la reazione della società spagnola al provvedimento: "L'unico danneggiato sarà il Calcio italiano". Primo: la possibilità di Mediapro di gestire la raccolta pubblicitaria, offrendo un prodotto chiavi in mano agli operatori.

Il rischio concreto è che il tribunale di Milano (giudice Marangoni) invalidi il bando. Un'esperienza visiva in cui fermarsi, sorprendersi e ammirare l'interpretazione di uno spazio fluido, sintesi perfetta di un nuovo modo di godersi la casa con Sky Q, l'ultima innovazione tecnologica di Sky.

Impero Zagaria in Romania nel mirino della Dia: due arresti
Le indagini sono state condotte grazie anche alla collaborazione con le autorità romene e con la procura europea Eurojust .

Sky Italia sarà presente all'edizione 2018 della Milano Design Week, che si svolgerà dal 17 al 22 aprile 2018, con numerosi appuntamenti, due location d'eccezione e un tram Sky in giro per la città utilizzabile gratuitamente da tutti.

Con questa clamorosa decisione del Tribunale di Milano salta la scadenza del 21 aprile: tutto è rinviato al 4 maggio. I presidenti di serie A sono già sul piede di guerra e tramite la Lega hanno fatto sapere che "è interesse generale del calcio e dei suoi appassionati, in considerazione dei valori economici e anche sociali in gioco, una definizione rapida di qualsivoglia controversia fra le parti".