Finanza

Governo, a Elisabetta Casellati un mandato esplorativo "mirato"

Governo, a Elisabetta Casellati un mandato esplorativo

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto Maria Elisabetta Alberti Casellati. "Il presidente della Repubblica ha chiesto alla presidente del Senato di riferire entro la giornata di venerdì". La senatrice di Forza Italia ha poi concluso dicendo: "Intendo svolgere l'incarico con lo stesso spirito di servizio che ha animato il ruolo di Presidente del Senato nelle ultime settimane". "La proposta avanzata da Maurizio Martina - affermano i capigruppo del MoVimento 5 Stelle di Camera e Senato Giulia Grillo e Danilo Toninelli - rappresenta un'iniziativa utile ai fini del lavoro che sta svolgendo il comitato scientifico per l'analisi dei programmi".

72 anni, nata a Rovigo nel 1946, laureata in Giurisprudenza e in Diritto canonico alla Pontificia Università Lateranense, Maria Elisabetta Alberti Casellati è stata sottosegretario alla Salute e alla Giustizia in tre legislature targate Berlusconi.

Infortunio durante Inter-Cagliari: Gagliardini esce in barella
Al minuto 37 Roberto Gagliardini dopo uno scatto ha accusato una fitta al flessore della coscia destra. Il calciatore è uscito durante la gara contro il Cagliari in barella e con le mani sul volto.

"A Casellati ripeteremo che veto su Berlusconi rimane". Ma non è insensato immaginare che nella valutazione del Colle abbia avuto il suo peso anche il dibattito sulla Siria di questi giorni e la preoccupazione di mandare messaggi rassicuranti sul piano internazionale. "Sarete informati del calendario degli incontri che avverranno in tempi molto rapidi" ha detto Casellati. Lo scontro politico che ha portato il Capo dello Stato a non prendere in considerazione un preincarico politico né a Matteo Salvini né a Luigi Di Maio. Il Presidente del Senato ha dunque ricevuto un compito importante, quello di sondare la situazione in Parlamento e verificare che sussista una maggioranza tra i 5 stelle e la coalizione costituita da Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia. Nella Lega infatti si comincia a temere l'accordo M5s-Pd. Ma anche dall'altra parte non c'è stato nessun passo vanti: al termine del loro colloquio, i rappresentati della Lega, Giorgetti e Centinaio (assente Salvini che si trova in Sicilia), hanno ripetuto che il centrodestra resta unito.