Cultura

Avicii: morto a 28 anni il dj e produttore svedese

Avicii: morto a 28 anni il dj e produttore svedese

Lo riferiscono la Bbc e altri media, citando la portavoce dell'artista, Diana Baron.

Avicii, all'anagrafe Tim Bergling, è stato un pioniere dell'EDM (Electronic Dance Movement). Attraverso la sua fama ha potuto attuare anche collaborazioni con personaggi davvero importanti nel mondo della musica: dai Coldplay a Madonna, perfino Zucchero nel suo ultimo disco aveva inserito una cover del dj svedese, il brano "Then more days".

La sua morte arriva a pochi giorni dalla nomination ai Billboard Music Award per il suo EP "Avicii (01)", pubblicato lo scorso mese di agosto. Timido e introverso, Avicii non nascondeva lo stress che gli procurava la dimensione live.

Dj Avicii aveva scritto recentemente un messaggio ai suoi fans: 'Raggiungiamo tutti un punto nelle nostre vite e carriere in cui capiamo cosa conta di più per noi. Per me è creare musica. Te ne sei andato troppo presto, non ci sono parole per descrivere come mi sento ora.

ATP Montecarlo, Nadal spazza via Thiem: è in semifinale
Si è ritirato prima di scendere in campo, invece, Milos Raonic, spalancando così le porte dei quarti di finale a Marin Cilic . Montecarlo: Rafa Nadal , giustiziere in due parziali del 21enne russo Karen Khachanov .

La notizia della morte di Avicii ha sconvolto il mondo dello spettacolo e i tantissimi fan che hanno ballato sulle note delle sue canzoni, intrecciando indissolubilmente preziosi ricordi a uno dei tanti successi del dj. "Questo è l'inizio di qualcosa di nuovo". Spero che vi piaccia tanto quanto a me.

Nel 2014 Avicii ha combattuto una pancreatite acuta dovuta all'eccesso di alcool. All'epoca ventiquattrenne, Avicii aveva dovuto sottoporsi a rimozione della cistifellea e dell'appendice, e aveva dovuto annullare vari spettacoli, per cercare di recuperare le sue condizioni. Sui social, Avicii aveva ringraziato per la candidatura con un tweet. Non smetterò mai di fare musica. Nessuno può negare di conoscere le sue hit, tra cui l'intramontabile "Wake me up".

Grazie a tutti quelli che non ho incluso in questo momento.