Cultura

Lutto nel mondo dello spettacolo: si è spento Paolo Ferrari

Lutto nel mondo dello spettacolo: si è spento Paolo Ferrari

E' morto a Roma Paolo Ferrari, 89 anni, grande attore di teatro, cinema e televisione noto in tutto il mondo.

È in lutto Fabio Ferrari, lo storico Chicco de "I ragazzi della III C", per la morte di suo padre, il grande attore Paolo Ferrari. Aveva lavorato con registi come Blasetti, Zeffirelli e Petri. Si è poi risposato con l'attrice Laura Tavanti, dalla quale ha avuto il figlio Stefano. Era ormai malato da tempo e ricoverato nell'ospedale di Monterotondo, vicino la capitale. Entrambe le mogli sono state anche sue compagne di scena. La sua iperbole artistica è quella di un enfant prodige che già a 9 anni scopre la sua più intima vocazione e poi la persegue per più di 40 film. E poi le commedie, tante e piacevoli, da "Incantesimo" di Barrie a "Come le foglie" di Giacosa, gli sceneggiati come "Papà Goriot" o la Roma di Moravia, la pubblicità che gli provocò una vera ossessione quando agli inizi degli anni 70 fu testimonial del famoso fustino di detersivo Dash, anzi due al posto di uno, tormentone d'epoca. Intanto è tornato anche alla radio dove si impone grazie a una voce coltivata e modulata, al timbro confidenziale, a una capacità mimetica di catturare i toni interpretativi "all'americana": un'esperienza che gli sarà preziosa come doppiatore, mestiere in cui si impone con una personalità che adatta, di volta in volta, ai più grandi divi hollywoodiani, Humphrey Bogart per primo.

Pakistan, esplosioni in due miniere: 18 morti, cinque intrappolati
La regione del Belucistan è nota per essere ricca di minerali, ma anche per la scarsa sicurezza delle sue miniere. Le speranze di salvarli sono ai minimi termini.

Anche per la televisione lavorò moltissimo: una delle sue migliori interpretazioni rimane quella offerta nella serie gialla "Nero Wolfe" del 1969, in cui ricoprì con insuperabile ironia il ruolo di Archie Goodwin, segretario del celebre investigatore interpretato da Tino Buazzelli.

Paolo Ferrari nei panni del marchese Giuseppe Obrofari, il personaggio interpretato nella serie televisiva Orgoglio. Nel 2006 vince il Premio Gassman alla carriera.