Internazionale

Casamonica, due arresti per il raid vandalico a Roma

Casamonica, due arresti per il raid vandalico a Roma

È quanto scrive il gip Simonetta Corleo nell'ordinanza di custodia cautelare che, su richiesta del procuratore aggiunto Michele prestipino e del pm Giovanni Musarò, ha disposto l'arresto di Alfredo Di Silvio, Antonio Casamonica e Vincenzo Di Silvio, contestandogli l'associazione mafiosa oltre all'aggravante del favoreggiamento alla mafia per i fatti avvenuti lo scorso 1 aprile nel bar di via Barzilai.

Secondo le ricostruzioni, i primi due sono responsabili della prima fase dell'aggressione: sono entrati nel bar e, quando il barista non li ha serviti per primi, ma ha rispettato la fila, i due hanno cominciato ad insultarlo e a danneggiare il locale.

E intano ieri il bar era regolarmente aperto. Complessivamente si tratta di "un migliaio di persone" che operano in città, molto attive sia nello spaccio di stupefacenti che nelle attività usuraie "gestite tramite numerose società finanziarie e di recupero credito costituite anche per le truffe".

Il post di Giorgia Meloni è davvero peculiare per come tace molti elementi di questo atto criminale che ha suscitato molto sdegno e grande attenzione nell'opinione pubblica. Oggi all'alba alcuni parenti di Antonio Casamonica e di Alfredo Di Silvio hanno inveito e insultato poliziotti e giornalisti passando anche alle vie di fatto.

Gelmini, non ci sono condizioni per votare governo neutrale
Lo dice Maria Stella Gelmini , capogruppo di Forza Italia alla Camera , parlando con i giornalisti al Senato. La pressione addosso a SilVio Berlusconi diventa insostenibile di ora in ora.

"Atti di questo tipo non possono rimanere impuniti". Non si è tirata indietro neanche quando l'hanno presa per il collo. E riguardo le persone presenti del bar aggiunge: "Nessuno è intervenuto perché hanno paura di ritorsioni". Ancora: "Marian (il titolare del bar ndr) è stato l'unico che mi ha soccorsa e mi ha consigliato di andarmene, perché per lui sarebbero tornati".

Nella foto, l'incontro nel bar tra la Raggi e la barista, durante il "caffè della legalità", così definito dalla sindaca.

Messaggio di solidarietà arrivato anche da parte dell'ex Presidente della Camera Laura Boldrini la quale ha telefonato direttamente alla donna aggredita. "Sono fiera di lei, ha dato una lezione di civilta' a tutti".