Internazionale

Siria: Israele colpisce decine di obiettivi militari iraniani

Siria: Israele colpisce decine di obiettivi militari iraniani

Tel Aviv ha affermato di aver colpito "dozzine di obiettivi della Repubblica islamica" tra i quali cinque batterie antiaeree. L'attacco sarebbe una risposta ai 20 razzi iraniani lanciati sulle alture di Golan, che a sua volta era una risposta, non confermata, al bombardamento di una base iraniana in Siria, attribuito dagli iraniani a Israele.

E' la reazione di Israele nei confronti dell'Iran, dopo che nella notte tra mercoledì e giovedì le forze iraniane hanno sparato decine di razzi contro l'esercito israeliano sulle alture del Golan.

Gelmini, non ci sono condizioni per votare governo neutrale
Lo dice Maria Stella Gelmini , capogruppo di Forza Italia alla Camera , parlando con i giornalisti al Senato. La pressione addosso a SilVio Berlusconi diventa insostenibile di ora in ora.

Se non fosse stato chiaro con gli attacchi-non-provocati di Israele sulla Siria, nei mesi e nelle settimane scorse - apparentemente per far rincalzare la presenza delle truppe iraniane - dovrebbe essere chiaro ora che Siria, Israele e Iran sono in guerra e tutti i segni dicono che questo conflitto è destinato ad intensificarsi. Secondo alcuni rapporti in Siria - riferiti da Haaretz - jet israeliani sarebbero entrati nello spazio aereo siriano. Secondo l'osservatorio, si tratta di combattenti appartenenti alle Guardie rivoluzionarie iraniane o milizie sciite filo-iraniane. Il portavoce ha aggiunto che Israele "non cerca l'escalation" ma è preparata "a ogni scenario: abbiamo colpito infrastrutture che l'Iran sta costruendo da oltre un anno, tutti i bersagli sono stati distrutti". "Non siamo disposti ad accettare una presenza iraniana a ridosso del Golan e nemmeno in Siria". Secondo i rapporti preliminari, nell'attacco non sono stati riportati feriti.

Il 9 aprile, il 29 aprile e l'8 maggio, molteplici basi militari in Siria hanno subito raid aerei.