Sportivo

Formula 1, la griglia di partenza del GP di Spagna

Formula 1, la griglia di partenza del GP di Spagna

Bottas, che era stato il più veloce nelle prove della mattina, ha chiuso la seconda sessione con il quinto tempo. Aver lavorato in simulazione qualifica, questa mattina, è servito.

Ci sarà da soffrire per i tifosi della Ferrari in questa domenica di Formula 1. Inizia il Q2 e Boom, un bel 1:16.802, nuovo record della pista per la SF71H del tedesco con i suoi specchietti montati sull'halo. Al termine delle qualifiche però Vettel è riuscito ad essere positivo e al Team Radio ha ammesso di essere abbastanza felice del suo risultato: "Sono contento del giro ad essere onesti". Anche nella Q2 Vettel chiude primo davanti a Kimi, poi le due Mercedes. Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen non staranno a guardare, le Red Bull di Max Verstappen e Dani Ricciardo vorranno dire la loro dopo l'incidente di Baku. Eliminati: Vandoorne, Gasly, Ocon, LeClerc e Perez. "Avevo bisogno di questa pole, mi mancava da un po'", ha detto il leader del Mondiale dopo le qualifiche.

Si entra nei due minuti finali. La buona notizia, per le Rosse, sono i distacchi: Seb ha accusato appena 132 millesimi di ritardo da Lewis, nonostante la mescola di svantaggio.

Scioperi Enav, cancellati centinaia voli
Salterà il collegamento operato da Eurowings con Stoccarda, il volo della Vueling che sarebbe dovuto arrivare da Barcellona. In alternativa è possibile reperire informazioni sull'andamento dello sciopero anche sul sito web dell'Enav.

Bandiera a scacchi, Vettel è all'ultima chicane!

Ovvio che sui social si sia scatenato il putiferio e la pagina ufficiale Facebook della F1 è stata presa di mira con centinaia di commenti non sempre 'eleganti; il tutto quasi oscurando la prestazione di Hamilton che è comunque il Re delle pole position. La terza posizione in griglia non è male per partire.

Contrariamente alle scelte di Ferrari e Red Bull, le due Mercedes di Hamilton e Bottas scendono in pista con l'opzione della gomma super-soft, scartando così i pneumatici soft dalla banda gialla. La cattiva è che non ci sarà una Ferrari in prima fila e questo potrebbe risultare decisivo in ottica gara, specialmente su un circuito come quello di Barcellona dove sorpassare è tutt'altro che semplice.