Sportivo

Incidente Pirro in MotoGp, il retroscena da brividi di Valentino Rossi

Incidente Pirro in MotoGp, il retroscena da brividi di Valentino Rossi

La seconda fila venne aperta poi da un'altro pilota italiano: fu Andrea Pirro sulla Ducati di fabbrica. Gli è stato riscontrato un trauma cranico, una contusione toracica, addominale e lombare e una sublussazione della clavicola destra. Sarà trasferito a Firenze per ulteriori accertamenti all'ospedale Careggi.

Il ruggito di Valentino Rossi infiamma il Mugello.

"Sono molto contento, finalmente un po' di soddisfazione. Però poi mi sono gustato un giro piano piano, salutando la gente: fantastico".

Di Maio: "Confermo che metteremo in stato d’accusa Mattarella"
Stessa accusa per Francesco Bruzzone, che come Rixi ieri ha fatto da Cicerone a Giorgetti in giro per Genova . La decisione del Presidente della Repubblica a loro è andata proprio di traverso.

Dopo circa 20 minuti dall'apertura della pit lane Michele Pirro ha perso il controllo della sua GP18, picchiando violentemente nella ghiaia che delimita il nastro di asfalto del circuito toscano: la Ducati si è imputata brutalmente all'anteriore, scaraventando spaventosamente Pirro a terra. "Per la passione che ha per i motori, posso dire che siamo molto simili". "A vederlo così penso che gli sia successo questo più che un problema tecnico della moto, però è andata comunque bene". Team al lavoro sulle gomme visto che si gira alle stesse condizioni e temperature della gara di domenica.

Le prime libere. Chiusura di giornata con il settimo tempo per Valentino Rossi il quale, rispetto alle premesse dei test di qualche settimana fa, è apparso decisamente più ottimista riguardo al fine settimana del GP di casa. Un sabato da incorniciare, che il "Dottore" commenta così al termine delle qualifiche: "La pole ha un sapore speciale su questa pista". Attimi di tensione per il collaudatore pugliese che viene accompagnato al centro medico ma in stato cosciente dopo il volo di 4 metri dal suolo. Si tratta di un'applicazione in carbonio sul telaio, provata già con Guintoli e che serva a modificare la rigidezza del telaio della GSX-RR. Infine se Lorenzo dovesse tornare in Yamaha, "potrebbe essere vantaggioso, ma questa storia non la capisco bene [ride, ndr]".