Internazionale

Via ai dazi Usa contro l'Ue

Via ai dazi Usa contro l'Ue

Casualmente (per chi crede nelle coincidenze) contemporaneamente Ivanka Trump ha ottenuto in un colpo solo la registrazione di 13 suoi marchi da Pechino. Gli Stati Uniti dovrebbero quindi imporre quote o limiti alle importazioni di acciaio e alluminio anche da altri Paesi come Corea del Sud, Argentina, Australia e Brasile.

"Lavoreremo intensamente e con determinazione" ha promesso il neo-premier Giuseppe Conte e non c'è dubbio che, dopo il giuramento di questo pomeriggio nelle mani del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il nuovo governo abbia già un'agenda fitta di impegni e scadenze da rispettare.

L'approccio protezionista di Trump su alluminio e acciaio è finalizzato, in ultima istanza, alla creazione di nuovi posti di lavoro nel settore siderurgico.

Cina, controllo Usa su investimenti contro regole Wto - La Cina ha criticato il piano Usa relativo ai controlli sugli investimenti come violazione delle regole del commercio mondiale, riservandosi il diritto di reagire qualora diventino effettivamente operative. Lo si legge in una nota congiunta emessa a margine della ministeriale Ocse a Parigi, alla vigilia della scadenza dell'esenzione concessa a fine marzo. Ma, ha rivendicato Ross, i negoziati non hanno portato a risultati soddisfacenti, con gli europei che rifiutano di subire dazi motivati da ragioni di sicurezza nazionale: "E' assurdo, siamo tutti nella Nato", replicano gli europei.

Daniele Bossari e Filippa Lagerback: il grande giorno è arrivato
Il matrimonio si è celebrato nella Villa Ponti di Varese davanti a tantissimi invitati provenienti dal mondo dello spettacolo. La figlia dell'amata coppia, Stella , ha fatto da damigella d'onore e, per l'occasione, ha indossato un elegante abito rosa.

La notizia dell'entrata in vigore dei dazi ha già avuto delle conseguenze anche a livello di politica europea e dei rapporti tra le Nazioni. I dazi sulle auto, infatti, "avrebbero un impatto restrittivo maggiore che colpirebbe una parte molto sostanziale del commercio globale".

Il presidente della Commissione Ue Juncker addresses. Ora invece, "prendendo di mira chi non è responsabile per la sovraccapacità, gli Usa stanno facendo il gioco dei responsabili del problema", ha sottolineato. Tre le linee d'azione: tariffe doganali su molti prodotti simbolo americani, dai jeans Levi's alle moto Harley Davidson sino al whiskey Bourbon e al burro di arachidi. Per il momento le varie cancellerie europee hanno giudicato, comprensibilmente, le scelte di Trump come "ingiustificate e pericolose".

I dazi Usa interessano quasi 5 milioni di tonnellate di prodotti europei. Ma oggi le fonderie americane che producono i metalli impiegano meno di 200.000 persone, mentre le imprese che li importano per produrre altre merci - dalle automobili alle lattine di birra - danno lavoro a 6,5 milioni di operai. "La risposta dell'Ue sarà proporzionata e rispettosa delle regole del Wto". Lo scrive su Twitter il presidente del consiglio Paolo Gentiloni. Le esportazioni verso l'Ue dei beni sotto tiro hanno un valore di 2,8 miliardi di dollari e la selezione è stata effettuata per colpire in modo particolare le produzioni dei collegi elettorali dove Trump è più forte. E questa volta Bruxelles non si fa illusioni.