Sportivo

Canada F1: trionfo della Ferrari di Vettel, poi Bottas e Verstappen

Canada F1: trionfo della Ferrari di Vettel, poi Bottas e Verstappen

Raikkonen, sesto, non partecipa alla festa Ferrari ma Vettel, adesso, è primo nel mondiale. Con Vettel oramai tranquillo è Ricciardo che deve nuovamente guardare gli specchietti dal ritorno minaccioso di Hamilton che però non riesce a superare l'australiano cosa che gli avrebbe garantito di mantenere la vetta in classifica. Max Verstappen 8 Ci prova al via ma niente da fare, prova a stare in scia ai primi due ma francamente era difficile, così fa una corsa intelligente e dà tutto nel finale, quando spera, senza successo, di andare a prendere Bottas. Il pilota tedesco parte dalla pole position e conduce una gara assolutamente perfetta sul Circuit de Gilles Villeneuve senza mai metter in discussione la prima posizione. La gara è ripresa regolarmente quarto giro.

E' un Lewis Hamilton irriconoscibile quello visto in Canada, in difficoltà e sempre attardato anche rispetto allo stesso compagno di squadra. Stoffel Vandoorne 5 La McLaren è un pianto, una si ferma e l'altra, la sua, è desolatamente penultima tra chi arriva al traguardo.

Gp Canada, trionfo Ferrari, per Vettel 3° successo stagionale
Perde una posizione Hamilton durante il cambio gomme, Ricciardo passa, non ci riesce Raikkonen che si accoda alla Mercedes. Strategia perfetta per la Ferrari: Vettel conserva il vantaggio sia su Bottas che su Verstappen .

Quinto Hamilton, protagonista anonimo sulla pista dove ha vinto sei volte. In gara gli è andata anche peggio: verso il decimo giro ha accusato una presunta perdita di potenza ed a fine gara non è riuscito ad avere la meglio su un Ricciardo azzoppato da un motore stanco e dall'affidabilità ballerina trascinatasi dallo scorso Gran Premio di Monaco. Adesso Vettel è di nuovo leader del mondiale. Pronti-via e Grosjean è subito costretto ad abbandonare qualsiasi velleità di qualificazione alle fasi successive: la sua Haas lo tradisce appena uscito dai box, probabilmente un problema al motore che compromette ancora una volta il week-end del francese, che tra sfortuna ed errori propri sta gettando al vento occasioni su occasioni. Kimi Raikkonen invece chiude 6º dopo un week-and condizionato sicuramente dalla qualifica. "Insomma, sono contento". Per il Mondiale "la strada è ancora lunga, ma oggi è stato è un buon effetto collaterale, ha aggiunto il tedesco".

Tralasciando la gara dei tre top team merita risalto la gara di Leclerc. Il pilota del Ferrari Driver Academy ormai non stupisce più e conferma le doti mostrate durante questo scorcio di campionato e soprattutto nelle formule propedeutiche. Le prova tutte anche Leclerc, che con la Alfa Romeo ottiene un 13° posto in partenza che appare come il massimo risultato ottenibile in qualifica. Sarà l'occasione per scacciare certi fantasmi o per confermare che, comunque vada, sarà dura fino alla fine.