Loading...
You are here:  Home  >  News  >  Current Article

Governo decreto cultura: Per ora salvo l’aumento Preu su Slot e VTL

By   /  4 ottobre 2013  /  Commenti disabilitati

    Print       Email

Con la nuova fiducia al Governo sono riprese le attività sulle principali tematiche in sospeso e di nuovo si parla della questione sull’aumento Preu. Proprio ieri, in discussione alla Camera il decreto Cultura, i deputati di Sel hanno presentato tre emendamenti al decreto che prevedevano nello specifico: che gli spettacoli di musica dal vivo con meno di 200 spettatori fossero esentati dal pagamento delle tasse Siae, per la copertura dei 150 milioni di euro necessari, veniva proposta l’aumento del prelievo (Preu) su slot e VLT di 0,5 punti percentuali, oltre alla riduzione di 0,5 percentuali della quota della raccolta lorda, che solitamente viene adoperata per coprire il compenso per le attività di gestione dei punti vendita.

Notizie di oggi ci aggiornano in tal senso: la Camera non ha accolto i tre emendamenti di Sel al decreto Cultura,  su tutti e tre gli emendamenti il Governo e la Commissione Cultura non hanno espresso parere positivo. Per ora, la percentuale di Preu rimane invariata. Ancora una volta gioisce il comparto dei giochi, l’aumento del prelievo su slot e VLT è di nuovo salvo.

E’ bene ricordare che nel pomeriggio l’Aula di Montecitorio dovrebbe esaminare la legge sull’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti: anche qui un emendamento di Sel chiede di aumentare il Preu di 0,5 punti percentuali.

Quindi non è detta l’ultima parola, staremo a vedere quante volte il ricorso all’aumento Preu verrà usato per coperture eventuali nei più svariati campi.

    Print       Email
  • advertising

You might also like...

cassazione-agenzialegale

AGìSCO: Nuovo rinvio del bando alla Corte di Giustizia, un “lasciapassare” che può dare il colpo di grazia alla rete di Stato

Read More →