Loading...
You are here:  Home  >  Aziende e Mercati  >  Current Article

Fisco e gioco: Istituto Leoni analizza la situazione italiana

By   /  9 dicembre 2013  /  Commenti disabilitati

    Print       Email

Mentre ci si addentra nei meandri della Legge di Stabilità e si cerca di capire quale futuro avrà il mercato dei giochi, con la sua moltitudine di comparti, si ha la percezione di essere di fronte a un grosso groviglio legislativo, dove le parti interessate sono impossibilitate a trovare la via che porta allo scioglimento del nodo. Se invece si legge l’articolo di domenica apparso su il Sole 24, relativo all’analisi condotta dall’Istituto Bruno Leoni sulla reazione tra Fisco e gioco, allora la situazione appare più comprensibile e soprattutto si intuiscono le vie per superare lo stallo con l’intento primario di coinvolgere tutti gli operatori del settore. Nella ricerca «Quando il Fisco dipende dal gioco» svolta appunto dall’Istituto Leoni e presentato durante un seminario di Confindustria a Roma, il grande protagonista è stato il settore dei giochi con un interessante focus sul mercato italiano con il suo intricatissimo sistema di tassazione.

I punti che vengono presi in esame nella ricerca sono principalmente: il consolidamento del gettito fiscale e le indicazioni per defiscalizzare tutti i soggetti che si impegnano e sorreggono l’aspetto legato alle ludopatie,con interventi di educazione e contrasto al gioco compulsivo. Oltre questa via, secondo la ricerca, si potrebbe vagliare la possibilità che lo Stato destini una parte delle entrate fiscali attuali per supportare progetti di recupero sul territorio, in armonia con i governatori locali, indirizzando tutto il territorio italiano verso un’unica direzione di intervento contro le dipendenze da gioco.

Un ultimo aspetto, ma non per questo meno importante, è il rischio che si cela dietro la possibilità che ulteriori rincari delle tassazioni suoi giochi, invece di aumentare le casse delle Stato le impoveriscano e alimentino difatti il mercato del gioco illegale o mercati dove le imposte sono meno alte. 

L’interessante analisi di questo Ente di ricerca aiuta ad avere una prospettiva più ampia su una tematica così scottante che proprio in questi giorni, con il dibattito sulla Legge di Stabilità, sta alimentando il dibattito politico e collettivo.

    Print       Email
  • advertising

You might also like...

cassazione-agenzialegale

AGìSCO: Nuovo rinvio del bando alla Corte di Giustizia, un “lasciapassare” che può dare il colpo di grazia alla rete di Stato

Read More →