Loading...
You are here:  Home  >  Aziende e Mercati  >  Current Article

Bingo legge di stabilità: Stimati 40 milioni per riattribuzione concessioni

By   /  16 dicembre 2013  /  Commenti disabilitati

    Print       Email

Inizia a definirsi l’immagine del complesso puzzle di norme previste dalla Legge di Stabilità. Il comparto dei giochi è interessato su vari fronti, prima su tutte la riattribuzione delle concessioni per il gioco del Bingo, proposta dal Governo circa un mese fa e approvata ora dal Senato.

Compito di illustrare il disegno di legge di stabilità è stato dato all’onorevole del Pd Federico GinatoIl riferimento legislativo è contenuto nei commi da 437 a 439 del maxiemendamento 1900 e riguarda tutte le disposizioni relative alle Concessioni del gioco del Bingo, citando il testo si evince la necessità di ottenere nello specifico che l’Agenzia delle dogane e dei monopoli  nel corso del 2014 dia il via alla riattribuzione delle concessioni di gioco per la raccolta del Bingo in scadenza negli anni 2013 e 2014 attraverso procedure di selezione concorrenziale, nonché all’attribuzione di ulteriori nuove 30 concessioni attraverso il vaglio dei seguenti criteri contenuti nel comma 437:

1) l’ introduzione del principio dell’onerosità delle concessioni per la raccolta del gioco del Bingo e fissazione nella somma di 200.000 euro della soglia minima corrispettiva per l’attribuzione di ciascuna concessione

2) le concessioni avranno durata di sei anni

3) il versamento della somma di 2.800 euro, per ogni mese ovvero frazione di mese superiore ai 15 giorni, oppure di euro 1.400 per ogni frazione di mese inferiore ai 15 giorni, da parte del concessionario in scadenza che intenda partecipare al bando di gara per la riattribuzione della concessione, per ogni mese ovvero frazione di mese di proroga del rapporto concessorio scaduto e comunque fino alla data di sottoscrizione della nuova concessione riattribuita (regime transitorio)

4) il versamento della somma di cui alla lettera a) in due metà di pari importo: la prima alla data di presentazione della domanda di partecipazione alla gara per la riattribuzione della concessione e la seconda alla data di sottoscrizione della nuova concessione, all’esito della conclusione della procedura di selezione dei concorrenti

5) definizione della somma complessiva annua che sarà pari a 300.000 euro che servirà come garanzia bancaria ovvero assicurativa dovuta dal concessionario, per tutta la durata della concessione, a tutela dell’Amministrazione statale e in tale ambito il comma 439 stabilisce che per soddisfare comunque l’eventuale domanda per le nuove 30 concessioni per la raccolta del medesimo gioco, nel rispetto in ogni caso degli stessi criteri direttivi di cui al predetto comma 437

Entro la fine del mese di maggio 2014 verrà redatto un decreto dirigenziale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, dove verranno riportate le eventuali disposizioni applicative occorrenti per assicurare l’avvio delle procedure di riattribuzione delle vigenti concessioni per la raccolta del gioco del Bingo, la scadenza dell’ultima delle quali è prevista per il 2020.

Il Governo Letta ha stimato un incremento extra dal gioco di 145 milioni di euro: 40 milioni dal rinnovo delle concessioni e 105 dalle nuove 7.000 videolottery altra novità nel settore giochi.

 

    Print       Email
  • advertising

You might also like...

cassazione-agenzialegale

AGìSCO: Nuovo rinvio del bando alla Corte di Giustizia, un “lasciapassare” che può dare il colpo di grazia alla rete di Stato

Read More →